Che cos’è “Quello che (non) ho”?

by Sferoblasto on May 14, 2012

Quello che (non) ho è una trasmissione televisiva andata in onda su La 7 il 13, 14, 15 maggio 2012, condotta da Roberto Saviano e Fabio Fazio. Ospiti fissi della trasmissione Luciana Littizzetto, Massimo Gramellini e la cantante Elisa, interprete come sempre personalissima ed appassionata di brani anni ’70. Memorabile la sua versione di One degli U2 e di Redempion song di Bob Marley.

Tra gli autori di Quello che (non) ho, trasmessa in diretta dalle OGR (officine grandi riparazioni) di Torino, Michele Serra e Francesco Piccolo.

La parola è stata al centro del progetto (“abbiamo parole per comprare e per vendere, ci servono parole per pensare, per amare”, Gianni Rodari), a cui hanno partecipato anche gli spettatori che hanno potuto inviare la loro parola amata o odiata. Parola per descrivere episodi di cronaca come la tragedia di Beslan, per parlare della vita al tempo della crisi, per dare voce gli Italiani rappresentati, attraverso la loro storia, nella fortunata e suggestiva mostra “Fare gli italiani” ospitata proprio alle OGR.

L’Italia si è raccontata in una specie di polifonia di cui, vista l’entusiastica partecipazione di migliaia di persone all’invio delle parole molto prima dell’inizio delle trasmissione, il paese ha bisogno.

Tra gli ospiti Pupi Avati, Pierfrancesco Favino, Gad Lerner a confronto con Marco Travaglio, Paolo Rossi, Ermanno Rea, Erri De Luca, Claudio Santamaria, Raphael Gualazzi, i Litfiba, Vinicio Capossela, Ermanno Olmi, Harry Wu, Marco Paolini, Massimo Gramellini, Romana Biasotti, Claudio Magris e tanti altri.

Quello che (non) ho ha ottenuti ottimi ascolti (record di ascolti su La7 e punte del 19% di share come nel commuovente racconto di Harry Wu sui Laogai cinesi).

Il nome della trasmissione si ispira ad una canzone di De André.

Luciana Littizzetto e Roberto Saviano alla conferenza stampa di presentazione di Quello che (non) ho

La foto è tratta dalla pagina Facebook di Quello che (non) ho

Leave a Comment

Previous post:

Next post: