Perchè si sogna

by Sferoblasto on September 7, 2012

Il sogno, Odilon Redon Il sogno, Odilon Redon

I sogni sono messaggi in bottiglia che il nostro inconscio ci manda.

Nei sogni proiettiamo nostre paure, nostri desideri. Spesso il sogno ci offre una via, una soluzione a qualcosa che ci preoccupa o che ci angoscia.

Le persone che sognamo siamo quasi sempre noi, sotto mentite spoglie, e ciò che accade ha un valore simbolico, che va letto più come una poesia o un enigma che come un racconto logico.

Sognamo, quindi, perchè abbiamo bisogno di soffermarci su aspetti trascurati, perchè qualcosa di irrisolto o rimosso urge dal profondo del nostro inconscio.

Il sogno è una specie di visualizzazione delle nostre emozioni e delle percezioni della giornata. I fatti che nel sogno si susseguono ci rivelano qualcosa di importante, qualcosa che magari da svegli vorremmo dimenticare o con cui non abbiamo ancora fatto davvero pace.

I sogni portano successivamente a galla, nel corso del trattamento, i contenuti dell’inconscio per esporli alla forza disinfettante della luce del giorno, riscoprendo anche elementi importanti creduti perduti. Carl Gustav Jung

 

Un sogno non interpretato è come una lettera non letta. Talmud

 

Forse la migliore rappresentazione del sogno la offre la pittura: Marc Chagall, Odilon Redon, René Magritte, ad esempio, hanno dato grande importanza alla componente onirica. Anche la poesia e la letteratura, però, non sono da meno.

Il sogno è l’infinita ombra del vero. Giacomo Leopardi

 

…tutto è vano vano è il sogno; tutto è vano tutto è sogno… Dino Campana

 

Non avere in dispregio le cose che ti vengono
dalle sacre soglie dei sogni. / Quando vengono
sogni sacri, hanno gran peso. Properzio

 

Siamo fatti anche noi della materia
di cui son fatti i sogni;

e nello spazio e nel tempo d’un sogno
è racchiusa la nostra breve vita. Shakespeare

 

Per non parlar del cinema!!

Federico Fellini, in 8 1/2, ci regala un saggio meraviglioso di cosa sia un sogno. Tutta la sua filmografia è un equilibrio tra sogno, memoria e poesia.

Leave a Comment

Previous post:

Next post: