Quali sono i colori primari?

by KingOfDoubt on June 11, 2012


Burano
Martino Pizzol 

I colori primari sono il giallo, il rosso e il blu, quelli da cui si possono ricavare tutti gli altri colori. Sono, insomma, i colori che bisogna avere per forza, quelli che non possono essere creati altrementi e che costituiscono il punto di partenza della tua personale tavolozza.

Mischiando due colori primari in uguali quantità potrai ottenere i colori secondari (verde, viola, arancione).
Miscelando due colori primari in diverse quantità otterrai i colori terziari  (giallo/arancione,  rosso/arancione, rosso/viola, giallo/verde, blu/verde, blu/viola).

I colori, sintetici o naturali, hanno un influsso notevole sulla nostra percezione della realtà. Non a caso esiste il detto tedesco “Die Welt durch die rosa Brille sehen” (“guardare il mondo attraverso occhiali rosa” ovverosia vedere tutto più bello e positivo di quanto non sia realmente). Lo studio dei colori ha radici robuste nella tradizione culturale tedesca, basti pensare che il grande Goethe dedicò proprio allo studio scientifico dei colori una delle sue opere scientifiche più importanti, “Della teoria dei colori”, pubblicato nel 1810.

I colori sono entrati nel linguaggio comune con un significato metaforico. Si dice infatti  “verde dalla rabbia”, “le più rosee aspettative”, “neri presagi”. I colori però non hanno lo stesso significato in ogni cultura. Il colore del lutto in Italia è il nero, in Giappone, ad esempio, è il bianco.
Su gleenk.com un elenco dei vari significati che i colori assumono nelle diverse tradizioni.

Arredatori, grafici, esperti di moda e cosmetici studiano e sperimentano abbinamenti di colore da sempre.
Per un approfondimento su questo tema è consigliabile consultare questa pagina   della rete civica di Milano (è da visitare anche l’ interessante bibliografia ipertestuale) e il sito Cultor con la sua sezione dedicata ai colori.

Per chi fosse interessato a sperimentare la tintura naturale dei tessuti tramite essenze vegetali consigliamo un articolo semplice e interessante della Regina del sapone (avreste mai detto che dalla cipolla rossa di ricavi il colore verde?). Mamma giramondo offre sul suo spazio web una bella guida per realizzare i gessetti colorati in casa (da non perdere).

Per i patiti dell’arte c’è poi un interessante tutorial per realizzare i colori ad olio “in casa”.

Leave a Comment

Previous post:

Next post: