Quali sono i formaggi magri?

by KingOfDoubt on June 14, 2012

Bisaccia (AV), 1981, Vita rurale.Creative Commons License

I formaggi derivano tutti dal latte. Formaggi “magri”, nel senso di dietetici, non ne esistono.

Sono tutti ricchi di grassi e contengono anche proteine, sali minerali (calcio e fosforo), vitamine. 

“L’ Atlante dei formaggi: guida a oltre 600 formaggi e latticini provenienti da tutto il mondo” di Giorgio Ottogalli così suddivide i formaggi esistenti:

  • Formaggi magri (meno del 20% di sostanza grassa): cagliate magre, latticini freschi totalmente scremati, ricotta scremata;
  • Formaggi leggeri (20 – 35% di sostanza grassa): formaggi freschi semimagri (Cottage, Quark), ricotta di mucca, formaggio di grana e formaggi duri di montagna parzialmente scremati e formaggi duri di montagna parzialmente scremati;
  • Formaggi medio leggeri (36-43%): caprini, Montasio, Bra, Canestrato, Asiago d’Allevo;
  • Formaggi medio grassi (44-47%): Mozzarella, Caciotta, Fontal, Edam, Caciocavallo, Provolone, Sbrinz, Caciotta stagionata, Scamorze, Caprino a crosta fiorita e stagionata;
  • Formaggi grassi (48-52%): Fontina, Butterkäse, Taleggio, Gorgonzola, Caciotta di pecora, Quartirolo, Camembert, Murazzano, Crescenza, mozzarella di bufala;
  • Formaggi molto grassi (più del 53%): mascarpone, Caprice des Dieux, Vacherin Mont d’OR, Formaggi a doppia o tripla crema.
Ecco una ricetta per realizzare in casa il cacioricotta, un formaggio non troppo grasso che potrete così mangiare freschissimo!

L’ immagine della donna che prepara il formaggio è di Fiore Silvestro Barbato

Leave a Comment

Previous post:

Next post: